Idropulsori, come riporli? Prodotti, custodie e astucci, prezzi

1
2
Idropulsore Dentale Portatile 300ml Professionale con 4 Ugelli di Ricambio, 3 Modalità IPX7...
Idropulsore Dentale Portatile 300 ml Professionale, 6 Ugelli di Ricambio, 5 Modalità, IPX7...
Idropulsore Dentale Portatile 300ml Professionale con 4 Ugelli di Ricambio, 3 Modalità IPX7...
Idropulsore Dentale Portatile 300 ml Professionale, 6 Ugelli di Ricambio, 5 Modalità, IPX7...
8.6/10
8/10
morpilot
Laluztop
Bestseller No. 13
Idropulsore Dentale Portatile 300ml Professionale con 4 Ugelli di Ricambio, 3 Modalità IPX7...
Idropulsore Dentale Portatile 300ml Professionale con 4 Ugelli di Ricambio, 3 Modalità IPX7...
【PULIZIA PROFONDA E ALTA POTENZA】 L'irrigatore dentale professionale ha un'elevata potenza. È...【3 MODALITÀ E 4 UGELLI】 Idropulsore Dentale con 3 opzioni selezionabili per la pressione...【 USB RICARICABILE E PORTATILE】 idropulsore orale piccolo e leggero. Facilmente trasportabile in...
8.6/10
Bestseller No. 14
Idropulsore Dentale Portatile 300 ml Professionale, 6 Ugelli di Ricambio, 5 Modalità, IPX7...
Idropulsore Dentale Portatile 300 ml Professionale, 6 Ugelli di Ricambio, 5 Modalità, IPX7...
【Aggiornamento 5 Modalità di Pulizia】: Con 5 livelli di pressione regolabili, 30-110PSI di... 【Design unico con Sfera a Gravità】: il Fosser portatile dell'acqua ha risolto il punto dolente... 【6 Ugelli di Ricambio e IPX7 Impermeabile】: La confezione include un pulisci lingua, uno...
8.0/10

Ogni cosa al suo posto e un posto per ogni cosa, la base da cui partire è questa. Anche per il vostro idropulsore dovreste cercare di utilizzare le basilari regole dell’ordine. Non solo il vostro bagno sembrerà sempre pulito e rassettato, ma tutti i componenti dell’idropulsore saranno sempre al loro posto quando non lo utilizzate. È per questo che tutti i modelli di questo prezioso presidio per l’igiene dentale, prevedono una base dove riporre i componenti.

Saprete sempre dov’è la vostra doccia orale e i suoi ugelli e potrete dedicarvi alla pulizia dei denti in maniera immediata e precisa.
 

L’importanza dell’ordine nel nostro bagno

Uno dei nemici del nostro bagno, si sa, è il calcare contenuto nell’acqua che sgorga dai nostri rubinetti. Lì per lì nemmeno ce ne accorgiamo, ma quando l’acqua asciuga il calcare fa la sua fastidiosa comparsa. Lasciando sparsi i componenti del vostro idropulsore sul lavandino o sul mobile del bagno rischiereste di ritrovarlo anche sulla vostra doccetta orale.

È per questo che che la sua base è composta da tanti vani atti proprio a riporre l’idropulsore quando non è utilizzato. Dei comodi scomparti dove sistemare i vari ugelli di ricambio, per esempio.

Oppure la cavità che accoglie il tubicino spiralato che porta l’acqua dal serbatoio agli ugelli. Oppure ancora la comoda base su cui poggia proprio la doccia dentale. Insomma, ogni singolo componente del vostro idropulsore trova un suo alloggiamento sulla base. Il vostro bagno sarà sempre in ordine, per non parlare dell’effetto scenico di un apparecchio ben tenuto e conservato.

Gli accessori che possono completare il vostro idropulsore

Oltre alla normale attrezzatura compresa al momento dell’acquisto, è possibile aggiungere componenti al vostro idropulsore.

È semplice, ad esempio, trovare delle comode custodie da viaggio per portare sempre con voi il vostro apparecchio. Possono essere rigide o morbide, ma ci consentono di avere sempre a disposizione il nostro idropulsore anche quando non siamo a casa.

Inoltre, se più di una persona lo utilizza e ognuno a bisogno dei propri ugelli, potreste acquistare dei comodi portaugelli. Ognuno avrà il proprio kit separato da quello degli altri senza rinunciare all’ordine e alla pulizia. Volendo, poi, è possibile acquistare il kit per appendere la base dell’idropulsore al muro e ottimizzare gli spazi in bagno.

E per la manutenzione?

Per dare lunga vita al vostro idropulsore è necessario conservarlo e curarlo nel migliore dei modi. Lo stesso calcare che aggredisce tutte le parti del bagno fa effetto anche sul vostro apparecchio per l’igiene dentale.

Tenerne le componenti pulite dopo ogni lavaggio può prolungare di parecchio la vita e consentirne un utilizzo sempre ottimale. Sicuramente il serbatoio e il tubicino che porta l’acqua fuori sono i punti più critici perchè a diretto e continuo contatto con l’acqua. Ecco perchè, regolarmente, vanno puliti a fondo e igienizzati.

Per il serbatoio, ad esempio, potrebbe bastare un lavaggio in lavastoviglie ogni tre mesi. In alternativa sarebbe indicato riempirlo con acqua tiepida e un po’ di aceto bianco lasciando agire per pochi minuti. Azionando poi l’idropulsore e facendo scorrere il preparato attraverso il tubo, il calcare verrà lavato via dalle pareti interne. Attenzione a risciacquare bene una volta terminato il processo per eliminare del tutto il sapore e l’odore dell’aceto.

Lo stesso preparato potrebbe essere utilizzato per la pulizia del manico e degli ugelli. Lasciando a mollo questi componenti per qualche minuto per poi risciacquarli, il calcare scivolerà via e l’idropulsore tornerà come nuovo.

È molto importante non utilizzare prodotti troppo aggressivi come la candeggina, che andrebbero a rovinare invece che pulire il vostro idropulsore.

Infine, ma non meno importante, è raccomandabile cambiare le testine ogni 3/6 mesi. I residui calcarei dell’acqua potrebbero comprometterne l’ottimale funzionalità e quindi meglio correre ai ripari.


Impiegato in un ufficio di logistica e spedizioni, laureato in scienze della comunicazione con un master in Giornalismo e giornalismo radio televisivo. Autore di racconti, romanzi e poesie, mi piace suonare, cantare e tutto ciò che è estro e inventiva. Ho scritto per diverse testate sportive, di attualità, di cultura e società e di politica. Da sempre innamorato delle nuove tecnologie tanto da dover quanto meno provare qualunque ultimo modello hi-tech che passi sul mercato.

Classifica Migliori Prodotti

Back to top
Scelta Idropulsore