Idropulsori a batteria: come si usano? Durata, opinioni, prezzi, info

1
2
3
4
5
Oral-B 5000 Oxyjet Smart Oral Center - Spazzolino Elettrico e Idropulsore Oxyjet con 4 Testine, 6...
Idropulsore Dentale Portatile Uvistare,5 Modalità 6 Ugelli di Ricambio Irrigatore Orale 300 ml...
Oral-B Waterjet Sistema Pulente con Idropulsore e 4 Testine Waterjet, Pressione regolabile
Idropulsore Dentale Professionale,Homgeek Irrigatore Orale Getto Acqua Denti da Capacità 600ml...
Oral-B Oxyjet Sistema Pulente con Idropulsore con 4 Testine
Oral-B 5000 Oxyjet Smart Oral Center - Spazzolino Elettrico e Idropulsore Oxyjet con 4 Testine, 6...
Idropulsore Dentale Portatile Uvistare,5 Modalità 6 Ugelli di Ricambio Irrigatore Orale 300 ml...
Oral-B Waterjet Sistema Pulente con Idropulsore e 4 Testine Waterjet, Pressione regolabile
Idropulsore Dentale Professionale,Homgeek Irrigatore Orale Getto Acqua Denti da Capacità 600ml con...
Oral-B Oxyjet Sistema Pulente con Idropulsore con 4 Testine
9.2
9.2
9
9
8.4
Oral-B
Uvistare
Oral-B
homgeek
Oral-B
159,90 €da 120,00 €
59,99 €34,99 €
89,10 €41,99 €
39,99 €35,95 €
94,50 €54,50 €
Oral-B 5000 Oxyjet Smart Oral Center - Spazzolino Elettrico e Idropulsore Oxyjet con 4 Testine, 6...
Oral-B 5000 Oxyjet Smart Oral Center - Spazzolino Elettrico e Idropulsore Oxyjet con 4 Testine, 6...
9.2/10
159,90 €da 120,00 €
Idropulsore Dentale Portatile Uvistare,5 Modalità 6 Ugelli di Ricambio Irrigatore Orale 300 ml...
Idropulsore Dentale Portatile Uvistare,5 Modalità 6 Ugelli di Ricambio Irrigatore Orale 300 ml...
9.2/10
59,99 €34,99 €
Oral-B Waterjet Sistema Pulente con Idropulsore e 4 Testine Waterjet, Pressione regolabile
Oral-B Waterjet Sistema Pulente con Idropulsore e 4 Testine Waterjet, Pressione regolabile
9/10
89,10 €41,99 €
Idropulsore Dentale Professionale,Homgeek Irrigatore Orale Getto Acqua Denti da Capacità 600ml con...
Idropulsore Dentale Professionale,Homgeek Irrigatore Orale Getto Acqua Denti da Capacità 600ml...
9/10
39,99 €35,95 €
Oral-B Oxyjet Sistema Pulente con Idropulsore con 4 Testine
Oral-B Oxyjet Sistema Pulente con Idropulsore con 4 Testine
8.4/10
94,50 €54,50 €

La scelta degli idropulsori è estremamente vasta, sia per quanto riguarda le marche sia per i modelli. In questo articolo tratteremo di idropulsori a batteria, ricaricabili tramite pile o USB, una comodità in più soprattutto in caso di viaggi o di spostamenti frequenti. Se possiedi un apparecchio dentale oppure se desideri un’impeccabile igiene orale ovunque tu sia, ti consigliamo di valutare attentamente l’acquisto di questo modello di idropulsore.

A cosa serve l’idropulsore?

L’igiene dentale è una componente essenziale della nostra vita quotidiana, aiuta a mantenere tutto l’organismo in salute oltre a permetterci di avere denti sani e gengive forti. Eseguirla nella maniera corretta risulta quindi estremamente importante. Per farlo il solo spazzolino e il dentifricio non bastano, bisogna utilizzare anche altri strumenti che possano garantire una pulizia accurata e profonda. Tra questi c’è sicuramente il filo interdentale, da passare due volte al giorno, e l’idropulsore. Esso, infatti, consente di pulire denti e gengive anche in quei punti che normalmente non sono raggiungibili dalle setole dello spazzolino, neanche di quello elettrico. Per farlo sfrutta la potenza di un getto d’acqua o una combinazione di acqua più aria, che infrangendosi contro il colletto dentale, la gengiva e soprattutto nella parte fra gengiva e dente ci consente di pulire in maniera approfondita tutta la bocca, rimuovendo placca e residui. La combinazione di un buon spazzolino, un dentifricio, il filo interdentale e l’idropulsore almeno due volte al giorno ci consente di avere un bel sorriso sano e di prevenire numerose problematiche che possono presentarsi a causa di una scarsa o errata igiene orale.

Che tipi di idropulsore esistono?

In commercio ci sono molti modelli di idropulsori che si differenziano per alcuni fattori come il tipo di getto, la grandezza, il prezzo e il metodo di ricarica. Noi ci concentreremo, in particolare, su questo ultimo punto. Bisogna sapere, infatti, che esistono idropulsori che si ricaricano tramite l’uso della corrente e altri che invece funzionano a batteria.

Anche il tipo di batteria può essere diverso: i due modelli principali sono rispettivamente a pile e a ricarica USB.

La batteria può essere utile soprattutto se l’idropulsore è pensato per essere trasportato in maniera pratica durante gli spostamenti. Se si è spesso in viaggio, o se si lavora molte ore fuori casa, può essere utile lavarsi i denti in maniera accurata dopo la pausa pranzo o dopo intere giornate passate fuori e la soluzione più pratica è scegliere un idropulsore che può essere utilizzato ovunque senza l’ausilio della corrente ma con altri metodi (meno ingombranti e che non richiedono l’utilizzo di nient’altro).

Idropulsore a batteria: come si usa

L’uso dell’idropulsore a batteria è identico a quello di qualsiasi altro idropulsore, fatta eccezione per il metodo di ricarica. Basterà, quindi, controllare che le batterie siano piene e cariche (qualunque sia il metodo), riempire il serbatoio con acqua o con una miscela di acqua e collutorio, posizionare in bocca e successivamente attivare il getto direzionandolo dopo qualche secondo in diversi punti.

La differenza principale consiste nella struttura dell’idropulsore. Mentre quelli a corrente hanno il serbatoio staccato e collegato mediante un tubicino alla parte che bisogna inserire in bocca, quelli a batteria sono normalmente molto più compatti, simili a uno spazzolino elettrico con un piccolo serbatoio sul retro. Per questa ragione sono molto pratici da tenere in borsa, nello zaino o in valigia, con il minimo ingombro quando si viaggia o ci si sposta.

Il formato compatto non compromette in alcun modo il funzionamento del dispositivo, è efficace esattamente come i modelli più grossi pensati per essere posizionati sul lavandino e lasciati in maniera permanente in bagno.

Anche la presenza di accessori, per i modelli di fascia di prezzo media, solitamente è garantita. Si possono trovare prodotti con differenti ugelli con varie funzioni, studiate per soddisfare i bisogni dei casi speciali, oppure con ugelli sostitutivi dopo l’intenso utilizzo. Stesso discorso vale per le differenti modalità del getto e i programmi inseriti per avere diversi tipi di pulizia. Anche in questo caso sono presenti e selezionabili in base all’esigenza. Nulla viene modificato a parte il formato e la modalità di ricarica.

Quanto dura in media una ricarica?

Una delle domande che è più naturale porsi riguarda la durata della batteria. Essa può essere variabile e normalmente è indicata sulla scatola dei prodotti, per evitare di ritrovarsi in giro con l’idropulsore inutilizzabile.

In media con una ricarica completa tramite USB lo si può tranquillamente usare per 10/15 giorni, numero variabile in base al modello. In alcuni casi meno, circa una settimana.

I modelli di fascia più alta normalmente hanno anche batterie più resistenti e l’indicatore di carica. Un pratico consiglio per farlo durare più a lungo possibile è di non ricaricarlo quando non è necessario e procedere con la carica solo quando è completamente scarico.

Opinioni e prezzi

Chi comincia a utilizzarlo sicuramente ne rimane soddisfatto, sia per le sue piccole dimensioni sia per il suo funzionamento. Non ha nulla da invidiare ai modelli più grossi e maestosi. Le più note marche, inoltre, producono ambedue i modelli per garantire ai clienti una gamma di prodotti adeguati a tutte le esigenze.

Per quanto riguarda i prezzi, invece, possiamo trovare prodotti adatti a tutte le tasche: modelli più basici che si aggirano intorno ai 15 euro fino a salire ad altri di altissima qualità che possono raggiungere anche il centinaio di euro.

Tutto dipende dall’uso che vogliamo farne, dalla presenza di accessori e funzioni e dalla marca che lo produce. Un prodotto medio può essere quello che fa al caso nostro, bilanciando tutti gli elementi e consentendoci di portare a casa un buon idropulsore dotato di funzioni e accessori dal perfetto funzionamento. Bisognerà salire col prezzo se, invece, si possiedono esigenze speciali legate a particolari condizioni della bocca o a impianti. Se, invece, è utilizzato solo per avere un’accurata igiene dentale non è necessario scegliere il modello più costoso presente in commercio, basta trovarne uno con una buona qualità-prezzo da portare sempre con sé. Sia nei negozi specializzati che nei vari rivenditori online possiamo cercare e trovare il prodotto che fa per noi. In alternativa, per un buon idropulsore a batteria, possiamo chiedere consiglio anche al nostro dentista che sicuramente saprà indirizzarci verso marche e modelli adatti alla nostra situazione.

Back to top
Scelta Idropulsore